Grillo polizia e tubercolosi.


http://sappilo71.wordpress.com/2014/09/03/grillo-e-il-rischio-tubercolosi-solo-falso-allarmismo/


Questa è la stessa tecnica di marketing usata dal blog e dai siti della Casaleggio Associati. Per caso ne fai parte o ti hanno fatto un corso?

COLPA DEI MEDIA, MERITO DELLA RETE:
“Poi però si incappa in due notizie sottaciute dai media e raccolte dalla rete e il dubbio che Grillo alla fine non abbia poi esagerato così tanto sorge.”

FALSO: “Non è un caso che l’organizzazione mondiale della sanità abbia lanciato un allarme e abbia sollecitato a tenere alta l’attenzione verso queste malattie che si pensava fossero state debellate e che invece in occidente stanno crescendo a livello esponenziale”.

2 PESI 2 MISURE MA STESSA BILANCIA!
“Quindi giusto dire che l’allarmismo è sbagliato ma altrettanto giusto è dire che questa ipocrisia e questo usare due pesi e due misure per giudicare lo stesso argomento è veramente nauseante.”

I motivi per cui le notizie vengono trattate in modo differente è evidente, i media classici colpiscono una tipologia di utente differente dalla rete e dal blog, entrambi cercano un effetto sulla ‘pancia’ del popolo di segno opposto e complementare, la stessa bilancia da 2 pesi e 2 misure. Non è ‘nauseante’ fa parte della strategia di Casaleggio ed è studiata a tavolino, tempistica compresa, stile partita a scacchi sperimentale. Lo stesso definirla ‘nauseante’ è parte dell’ultima mossa contro la ‘pancia’ del popolo.

Poi lamentatevi se qualcuno vomita critiche…

Sappilo

Come spesso succede Beppe Grillo ha la grande capacità di accendere dibattiti e polemiche forti su tematiche che lancia sul suo blog. L’ultimo caso è quello del rischio contagio di malattie infettive che deriverebbe dai flussi migratori che in questi ultimi mesi sono molto aumentati soprattutto con gli sbarchi provenienti dal Nord Africa.
E questa volta per lanciare il tema in questione, Beppe Grillo ha preso spunto da un comunicato di Igor Gelarda, segretario generale del sindacato di polizia Consap, il quale ha denunciato i rischi che corrono gli uomini delle forze dell’ordine, addetti all’accoglienza o alla gestione degli immigrati, nel contrarre malattie infettive, in particolare la tubercolosi, a causa della mancanza di materiale protettivo che è previsto che  in questi casi sia dato in dotazione alle forze dell’ordine da parte dello stato. Tanto da averli portati ad aprire una Class Action contro lo stato.
Questo il post in questione:…

View original post 1.108 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...